Continua la nostra rubrica sull’esperienza dei clienti Lordhair. Questi articoli sono volti principalmente ad aumentare la consapevolezza della psicologia che sta dietro alla perdita di capelli nell'uomo e nella donna.

Grazie a queste interviste abbiamo sia voluto dare ai futuri clienti l'esperienza diretta di persone in carne e ossa che hanno provato i prodotti Lordhair e ne sono rimasti felici, sia rendere partecipe il mondo di un problema che da sempre è stato molto sentito sia da donne che da uomini (leggi il nostro articolo sui personaggi famosi calvi che hanno fatto la storia).

Alcuni non si fanno abbattere dalla calvizie e sono esempi da seguire. Altri, invece, vedono in essa la fonte di tutti i loro problemi. In questo caso non c'è niente di male a sentirsi un po' più sicuri di sé.

 

Come per la settimana scorsa, parliamo di un brillante e simpatico ragazzo inglese, Patrick Jarvis di Southampton, UK.

Ci ha confidato che la ragione principale per cui ha voluto acquistare una protesi di capelli è stata la riacquisizione di sicurezza in sé. Lavorando per un’importante azienda di investimenti, e avendo a che fare tutti i giorni con un centinaio di clienti esigenti, ha sentito il bisogno di sentirsi più a suo agio.

Per sentirsi più a suo agio, ha pensato come prima cosa di migliorare il suo aspetto fisico. È bastato non doversi più preoccupare della calvizie coperta dai suoi capelli rimanenti o di una folata di vento.

Adesso è felice tutto il giorno e tutti i giorni. Ha scoperto che la calvizie non lo faceva sentire a suo agio e ha agito di conseguenza.

Alcune volte basta un piccolo, anche il minimo cambiamento per rendere la propria vita migliore e quella delle persone intorno a te migliore.

 

Se siete interessati ad altre di queste storie, leggete come Kelly ha superato il problema della tricotillomania.

 

Il video è in inglese, se avete piacere di ascoltarlo. Sotto abbiamo riportato l'intervista in italiano.

 

 

 

Come ti sei sentito quando ti sei accorto che stavi perdendo i capelli?

Ho iniziato a perdere capelli sui ventiquattro, venticinque anni. Stavano letteralmente scomparendo. E mi sono accorto che questa condizione m’inibiva.

Ero giù di morale, pensavo in continuazione a come si sarebbe evoluta la cosa eccetera. I miei due fratelli hanno ancora dei bei capelli. Uno è più grande e uno è più piccolo e ti aspetteresti che almeno il fratello grande fosse messo un po’ peggio.

Avrei solo voluto contrastare la perdita dei capelli prima. Gli altri avevano iniziato a notarlo, io non avevo visto niente.

 

Come ha influenzato il tuo lavoro?

Al tempo avevo iniziato a lavorare e lavoro tutt’ora in un complesso di uffici che fanno investimenti per una banca. Mi occupavo del servizio ai clienti principalmente, facendo fronte a tutte le loro complesse richieste. Perciò avevo continuamente persone che entravano e uscivano dal mio ufficio e che mi vedevano a sedere nella mia scrivania. Questa situazione mi creava sempre più ansia.

Sai, quando vedi più di 100 persone al giorno e le senti dire “Guarda che nessuno è ancora andato da loro” o lamentarsi in generale, hai forse solo voglia di sentirti un po’ più a tuo agio.

 

Che cosa hai imparato mentre cercavi delle possibili soluzioni alla calvizie?

Ho fatto molte ricerche sui metodi di infoltimento dei capelli, prima di considerare qualsiasi soluzione. Sono un tipo molto analitico: penso sempre ai pro e ai contro di qualsiasi cosa. Ho fatto qualche ricerca sui trapianti. Si tratta di un intervento chirurgico piuttosto invasivo, e lo sono anche i costi... Per avere un miglior prezzo devi comunque andare all’estero. Poi leggi i commenti di tutti gli effetti negativi delle persone che ne sono rimaste traumatizzate.

Quindi ho cercato di capire se valesse la pena sottoporsi a tutti quei trattamenti.

Medicine? Alcuni dicono che funzionano, ma non penso funzionino veramente.

Le protesi di capelli sembravano la cosa migliore su cui puntare e la resa è naturale, se non migliore. Perché con il trapianto potrebbero ricrescere solo a chiazze oppure l’organismo potrebbe rigettarli... per questo ho deciso di scegliere le protesi capillari.

 

Qual è stata l’esperienza con la tua prima protesi di capelli?

La mia prima scelta è stata comprare da un rivenditore di parrucche, dove mi hanno detto cosa fare, non posso dire che fosse perfetto, ma mi ha dato un’idea generale su come approciarmi a questo mondo.

Ho fatto qualche ricerca dopo la mia prima protesi di capelli, della quale non ero pienamente soddisfatto.

 

Cosa ti ha inizialmente attirato di Lordhair?

Quando ho scoperto Lordhair, ho letto che cosa pensavano gli altri clienti e c’erano parecchie buone recensioni. Oltre a questo, anche la varietà di scelte che hanno sul loro sito mi ha decisamente attratto, quindi ho deciso di rivolgermi a loro.

 

Ti sei sentito adeguadamente sostenuto da Lordhair durante l’ordine della prima protesi di capelli?

Quando ho deciso di fare l’ordine, mi hanno aiutato veramente molto. Mi hanno dato una mano a selezionare la protesi migliore per la forma della mia testa, che era la mia paura principale.

Helen mi ha aiutato molto per quanto riguarda le dimensioni, come mandare i propri campioni e... il colore! Perché sapete... il colore fa tutto dei capelli!

Mi detto come e dove mandare i campioni dei miei capelli e mi ha anche consigliato quale protesi di capelli fosse la migliore per la mia testa.

Ho deciso quindi di fare un’ordine online con Lordhair e il processo si è rivelato più facile del previsto.

Quando ho aperto la scatola (che era molto carina, tra l’altro), i capelli erano belli e soffici, sembravano a posto, il colore era migliore di quello che mi aspettavo e semplicemente non vedevo l’ora di mettermelo.

 

Com’era la prima protesi di Lordhair che hai provato?

Avevo ordinato una protesi richiedendo la lunghezza standard dei capelli perché volevo aggiustarlo per bene secondo le caratteristiche della mia testa sul momento. Quindi l’ho messo, penso i capelli fossero della lunghezza massima compresa nel prezzo 15 cm (6’’), e si sono rivelati abbastanza per poterli sistemare per bene.

Sono andato dal mio parrucchiere e mi hanno fatto un taglio lungo e piano piano l’ho cambiato per adattarlo per bene alla mia testa.

 

Come funziona il mantenimento dei capelli?

Tutto il processo di mantenimeneto dei capelli è molto più semplice di cosa avevo pensato. Devo solo stare attento che siano adeguatamente idratati, usare sieri per capelli, perché non ricevono gli oli naturali. In pratica non hanno un aspetto naturale a meno che non li curi adeguatamente.

 

Grazie a questa soluzione mi sento molto più tranquillo ad andare fuori, non mi devo preoccupare troppo di come farò con i capelli e cercare di coprire i miei veri capelli eccetera.

Adesso mi sento meglio, mi sento un po’ più sicuro di me e vivo normalmente giorno dopo giorno.

 

Com’è cambiato il modo in cui ti vedi?

Portare una protesi di capelli mi fa semplicemente essere più sicuro di me e vivere felicemente la mia vita ... ogni minuto del giorno, se voglio essere sincero. E non ho la preoccupazione costante di doverci pensare.

Quindi posso nuotare, posso andare fuori con vento e pioggia e non preoccuparmi della mia calvizie che ho coperto la mattina.

 

Che cosa diresti a chi sta perdendo i capelli?

Che cosa direi alle persone che stanno perdendo capelli e che vogliono sottoporsi a un qualche trattamento... non mi preoccuperei troppo, in realtà. Perché, sapete? Alcuni miei amici portavano già una protesi di capelli e io non lo sapevo neanche! Non c’è molto da fare in questo momento, quindi buttati e prova!

 

Questo era Patrick. Come vedete gli è bastato riavere i capelli per sentirsi di nuovo invincibile.

Se questo non è il vostro caso, lasciate un commento e raccontateci come avete fatto fronte al problema della calvizie o se questo non è mai stato un reale problema per voi.

Se invece pensate di voler acquistarne una, ecco tutte le nostre protesi in spedizione immediata. Se volete, come Patrick, ordinarne una che abbia l'esatto vostro colore di capelli, le dimensioni della testa giuste, cliccate qui per una protesi su misura completamente personalizzabile.

 

Ecco altri due articoli! Uno con l'esperienza simile di Darren, l'altro con l'esperienza singolare di una donna di nome Kelly, che ha perso i suoi capelli a causa della tricotillomania.